Home > Attività sul territorio > Didattica > Incontro e visita guidata sul tema "Un rifugio per i potenti....
14/11/2016

Incontro e visita guidata sul tema "Un rifugio per i potenti. Visita ai rifugi ed al bunker di Villa Torlonia"

Tipologia: Iniziativa didattica

Incontro e visita guidata per docenti e studenti universitari a cura di Annapaola Agati.
#educaRoma

Luogo: Bunker di Villa Torlonia, Via Nomentana, 70

 

 A Villa Torlonia sono presenti tre strutture antiaeree sotterranee (due rifugi e un bunker) realizzate tra il 1940 e il 1943 per proteggere l’allora Capo del Governo Benito Mussolini e la sua famiglia da eventuali bombardamenti degli anglo-americani nel corso della Seconda guerra mondiale.
Villa Torlonia è stata infatti, tra il 1929 e il 1943, la residenza privata di Mussolini (che già la utilizzava dal 1925 su invito di Giovanni Torlonia jr) e dei suoi familiari: la moglie Rachele e i cinque figli (Edda, Vittorio, Bruno, Romano e Anna Maria).

Nel 1940, con l’entrata in guerra dell’Italia, fu realizzata la prima delle tre strutture blindate (tutte con protezione antigas): il rifugio nelle grotte-cantina sotto il “Laghetto del Fucino”, utilizzato sino alla fine di quell’anno.

A seguire, nel 1941, fu realizzato un più comodo rifugio antiaereo all’interno del Casino Nobile, nel piano seminterrato del palazzo, utilizzato anche nel 1942 e nel 1943.

Alla fine del 1942 fu avviata la realizzazione del bunker, progettato ex novo e realizzato dai vigili del fuoco del Comando provinciale di Roma sotto il piazzale esterno del Casino Nobile. I lavori però non erano terminati il 25 luglio 1943, quando Mussolini fu destituito e arrestato. Quindi l’avveniristico bunker è rimasto un’opera incompiuta.

La visita è a cura di Annapaola Agati, storica dell’arte.
Ricercatrice Censis dal 1991 al 1992, ha partecipato al progetto Nazionale sui Giacimenti Culturali presso l’Istituto Nazionale per la Grafica dal 1992 al 1993. Responsabile del progetto “Parchi Letterari” per la Fondazione Ippolito Nievo, è poi stata achivista presso la Fondazione Marco Besso fino al 1999. Curatore dei Beni Culturali presso la Sovrintendenza del Comune di Roma, è responsabile del Museo del Casino Nobile, del Museo e dell’Archivio della Scuola Romana e dello spazio espositivo del Casino dei Principi. E’ autrice di numerose pubblicazioni sulla storia di Villa Torlonia.

Info

Orario

Lunedì 14 novembre 2016 ore 16.00
Durata: circa 90 minuti

N.B: Le date degli appuntamenti potrebbero subire variazioni che saranno indicate sulle pagine web della Sovrintendenza e del Sistema Musei Civici e comunicate tramite e-mail.

Biglietto iniziativa

Ingresso e visita gratuiti

Informazioni e prenotazioni

Prenotazione obbligatoria: max 30 persone

Per prenotazioni telefonare al numero 060608 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 21.00)

__________________________________

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

CREDITI FORMATIVI SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura-Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

ACCADEMIA DI BELLE ARTI
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Prenotazione obbligatoria

Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali - Ufficio attuazione del programma delle attività di catalogazione e attività didattiche
     
Progetto a cura di Nicoletta Cardano
   
Il ciclo Educare alla città: luoghi e temi della scienza è ideato e curato da Federica Favino, Dipartimento di Storia, Culture, Religioni - Sapienza Università di Roma.

Attività correlate