Home > Attività sul territorio > Didattica > Incontro sul tema "Insegnare il corpo. La didattica dell'anatomia...
12/12/2017

Incontro sul tema "Insegnare il corpo. La didattica dell'anatomia artistica nelle Accademie di Belle Arti del XXI secolo"

Incontro sul tema "Insegnare il corpo. La didattica dell'anatomia artistica nelle Accademie di Belle Arti del XXI secolo"
Tipologia: Iniziativa didattica

Incontro per docenti e studenti universitari a cura di Marco Bussagli

Hashtag: #educaroma

L’incontro, curato da Marco Bussagli, guiderà alla comprensione di una materia affascinante che, negli ultimi decenni, non solo è stata mal compresa, ma apertamente osteggiata dagli indirizzi promossi dal Ministero della Istruzione e della Ricerca Scientifica. L’insegnamento, infatti, eliminato nei Licei Artistici, non è stato agevolato e sviluppato nelle Accademie di Belle Arti, le quali hanno subito il pregiudizio per cui un’Accademia moderna debba prescindere dallo studio dell’Anatomia Artistica, secondo gli indirizzi per l’Alta Formazione Artistica e Musicale forniti dal  Consiglio Nazionale Artistico e Musicale  (CNAM).
Al contrario, questa nobile disciplina fu alla base dell’organizzazione della prima Accademia, quella Scuola di San Marco a Firenze voluta da Lorenzo il Magnifico per migliorare la già alta qualità delle botteghe artistiche cittadine e porre in maniera sistematica i presupposti teorici dell’insegnamento di quelle che oggi si chiamano Arti Visive. Com’è noto, il maestro di Michelangelo, che si formò in questo vivaio, fu Bertoldo di Giovanni (1440-1491) sulla cui capacità di resa dell’anatomia umana non c’è bisogno di soffermarsi.
Del resto, buona parte delle esperienze artistiche del XX secolo ruotano intorno al tema del corpo, dal living theatre alla body art, dal citazionismo alla neo-figurazione. A questo si deve aggiungere il valore formativo e didattico di questa materia, che ha il ruolo della grammatica nell’apprendimento di una lingua, in questo caso visiva.

MARCO BUSSAGLI, laureato in Storia dell’Arte, è professore di prima fascia presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, dove insegna Anatomia Artistica. Ha introdotto l’ottica anatomica nello studio dei fenomeni artistici. Ha al suo attivo più di duecento pubblicazioni tra testi scientifici, voci enciclopediche, articoli di alta divulgazione e libri, tradotti in Inglese, Francese, Tedesco, Polacco, Russo, Giapponese e Coreano. Collaboratore di alcune testate giornalistiche (per es.: Avvenire, Art e Dossier), è curatore di mostre di successo, come Escher. Il suo ultimo libro è: Bosch. Tavole di diverse bizzarrie (Giunti 2016). È cavaliere della Repubblica Italiana per meriti artistici e scientifici.

Info

Orario

Martedì 12 dicembre 2017
ore 16.00

durata: circa 90 minuti

Le date degli appuntamenti potrebbero subire variazioni che saranno indicate sulle pagine web della Sovrintendenza e del Sistema Musei Civici e comunicate tramite e-mail.

Biglietto iniziativa

Incontri gratuiti con prenotazione obbligatoria.
Per prenotare telefonare al numero 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00)
Numero di persone limitato a seconda dell'incontro.

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

CREDITI FORMATIVI SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura- Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

ACCADEMIA DI BELLE ARTI
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Informazioni e prenotazioni

Tel. 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

Prenotazione obbligatoria: max 100 persone

Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

Progetto a cura di Nicoletta Cardano

Il ciclo I luoghi della scienza a Roma. Collezioni e musei è ideato e curato da Federica Favino, Dipartimento di Storia, Culture, Religioni - Sapienza Università di Roma.
Il ciclo La città delle donne: fonti e narrazioni è ideato e curato dalla Società Italiana delle Storiche.
Collaborano alla realizzazione del programma i Volontari del Servizio Civile Nazionale, progetto della Sovrintendenza Capitolina “Educhiamo Insieme”.
Si ringrazia la Fondazione Primoli.

Attività correlate