Home > Attività sul territorio > Didattica > Incontro sul tema "La città delle donne: fonti e narrazioni. Roma...
25/10/2017

Incontro sul tema "La città delle donne: fonti e narrazioni. Roma in guerra e Roma liberata nel «MERCURIO» di Alba De Céspedes"

Incontro sul tema "La città delle donne: fonti e narrazioni. Roma in guerra e Roma liberata nel «MERCURIO» di Alba De Céspedes"
Tipologia: Iniziativa didattica

Incontro per docenti e studenti universitari a cura di Simona Lunadei.

Hashtag: #educaroma

Quando, il 21 giugno del 1944, Alba De Céspedes torna a Roma scrive sul suo diario: ”Ho ritrovato, stasera, per miracolo, la mia città. Ho ritrovato anche qualcosa di me stessa che credevo per sempre perduto”. Parole eloquenti su quanto la capitale abbia significato per Alba De Céspedes, basta pensare ai romanzi Nessuno torna indietro e Quaderno proibito, che riescono a rappresentare uno scenario urbano intimamente connesso alle vicende individuali e collettive. Una complicità emotiva e creativa intensamente presente nella rivista “Mercurio”, da lei fondata e diretta, nella quale compaiono testimonianze che sono fonti preziose su Roma durante l’occupazione nazista e dopo la liberazione. Ogni racconto è un tassello della mappa urbana e un momento di vita di coloro che, come scrisse Enzo Forcella, sono niente più che frammenti, molecole, di un’isola. E tuttavia insieme sono un’entità assolutamente “speciale”.

Simona Lunadei ha insegnato nelle scuole secondarie e presso l’Università Orientale di Napoli e la Sapienza Università di Roma. Ha diretto dal 1985 al 2000 l’Irsifar (Istituto romano per la storia d’Italia dal fascismo alla resistenza). Socia della Società Italiana delle Storiche, è autrice di pubblicazioni sulla storia delle classi subalterne e delle donne; recentemente ha curato con Patrizia Gori, per la collana «Carte scoperte» dell’Archivio Storico Capitolino, il volume L’assistenza sociale negli anni del Governatorato di Roma. L’Inventario dell’Ufficio Assistenza Sociale (1926-1935).

Info

Orario

Mercoledì 25 ottobre 2017
ore 16.00

Durata: circa 90 minuti

Le date degli appuntamenti potrebbero subire variazioni che saranno indicate sulle pagine web della Sovrintendenza e del Sistema Musei Civici e comunicate tramite e-mail.

Biglietto iniziativa

Incontri gratuiti con prenotazione obbligatoria.
Per prenotare telefonare al numero 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00)
Numero di persone limitato a seconda dell'incontro.

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

CREDITI FORMATIVI SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE
La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica (magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura- Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

ACCADEMIA DI BELLE ARTI
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Informazioni e prenotazioni

Tel. 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

Prenotazione obbligatoria: max 60 persone

Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

Progetto a cura di Nicoletta Cardano

Il ciclo I luoghi della scienza a Roma. Collezioni e musei è ideato e curato da Federica Favino, Dipartimento di Storia, Culture, Religioni - Sapienza Università di Roma.
Il ciclo La città delle donne: fonti e narrazioni è ideato e curato dalla Società Italiana delle Storiche.
Collaborano alla realizzazione del programma i Volontari del Servizio Civile Nazionale, progetto della Sovrintendenza Capitolina “Educhiamo Insieme”.
Si ringrazia la Fondazione Primoli.

Attività correlate