Home > Roma antica > Monumenti > Templi di Apollo Sosiano e Bellona

Templi di Apollo Sosiano e Bellona

Templi di Apollo Sosiano e Bellona

Alla fine degli anni '30, in occasione degli scavi necessari per ricostruire la chiesa di Santa Rita ed il palazzetto di Flaminio Ponzio, vennero alla luce, nei pressi di piazza Campitelli, varie strutture laterizie pertinenti ad un'insula ed i resti di un portico.
Quest'ultimo è di piccole dimensioni (l'altezza massima poteva essere di 7 m.), si svolge sui lati orientale e settentrionale del tempio di Bellona e prosegue, per quanto visibile, in direzione del tempio di Apollo.

E' costituito da una doppia fila di pilastri con semicolonne verso l'esterno e paraste verso l'interno collegati da arcate a tutto sesto e coperto con tetto. I pilastri sono parte in peperino e parte in laterizio, rivestiti questi ultimi di stucco che simula le scanalature delle colonne e alcune modanature. Il pavimento è in lastre di travertino.

Il portico, costruito alla fine della repubblica, subì un grande rifacimento in età domizianea e successivamente altri interventi: vennero infatti chiuse parzialmente le arcate mediante strutture in opera mista così da ricavare degli ambienti all'interno dell'edificio e tra quest'ultimo ed il portico di Bellona.

E' possibile che la costruzione facesse parte del sistema di portici del Foro Olitorio.

Informazioni pratiche

Rione

XI - Sant'Angelo