Home > Roma medioevale e moderna > Fontane > Fontana di Pio IX in Lungotevere Testaccio

Fontana di Pio IX in Lungotevere Testaccio

Fontana di Pio IX in Lungotevere Testaccio

Inserita nel parapetto del muraglione del Lungotevere Testaccio, la fontana fu commissionata nel 1869 da papa Pio IX (1846-1878) per celebrare le campagne di scavo autorizzate dal pontefice e dirette dall’archeologo Pietro Ercole Visconti.

Autore: ignoto.
Datazione: 1869.
Materiali: marmo bianco, travertino, cortina in laterizio.

Il prospetto, in cortina laterizia, è delimitato da due lesene in travertino, lavorate a bugne, coronate da sfere e decorate ai lati da volute. Sulla sommità è posto lo stemma del pontefice incorniciato da due festoni. Alla base è collocato un sarcofago antico che riceve l’acqua da una protome leonina. Una grande targa marmorea commemora i ritrovamenti archeologici e le sistemazioni volute dal pontefice.

La fontana è stata sottoposta a restauro nel 1993 e nuovamente nel 2000 a seguito di un intervento vandalico che aveva danneggiato il sarcofago.

Informazioni pratiche

Indirizzo
Lungotevere Testaccio
Rione

Testaccio