Home > Roma medioevale e moderna > Fontane > Fontana di Pio IX in piazza Mastai

Fontana di Pio IX in piazza Mastai

Fontana di Pio IX in piazza Mastai

La fontana fu realizzata nel 1865 dall’architetto Andrea Busiri (1817-1911), come ornamento della grande piazza semicircolare aperta davanti al edificio per la Manifattura dei Tabacchi, perno del nuovo “Quartiere Mastai” che lo stesso architetto aveva progettato per papa Pio IX Mastai-Ferretti (1846-1878) e che da questi prese il nome.

Autore: Andrea Busiri Vici.
Datazione: 1865.
Materiali: marmo, travertino.
Alimentazione originaria: acquedotto Paolo.

Buisiri attinge al repertorio tardo cinquecentesco di Giacomo della Porta per gli elementi architettonici e al linguaggio barocco per i decorativi (delfini e putti), tenendo presente e in parte riecheggiando la più antica fontana del rione, quella della vicina piazza di S. Maria in Trastevere.

La fontana di piazza Mastai si innalza su una gradinata ottagonale sulla quale si erge la vasca anch’essa di forma ottagona, ornata nelle specchiature dallo stemma pontificio alternato a cartigli con il nome del papa e la data di esecuzione dell’opera. Il primo catino in basso è sorretto da quattro figure di delfini, mentre il secondo catino in alto, rovesciato e a scaglie, è sorretto da quattro putti.

L’opera del Busiri costituisce la prima fontana moderna a carattere monumentale che si realizza nel rione Trastevere dopo la fontana-mostra dell’Acqua Paola sul Gianicolo degli inizi del XVII secolo.
La fontana è stata restaurata nel 1996.

Informazioni pratiche

Indirizzo
Piazza Mastai
Rione

Trastevere