Home > Roma medioevale e moderna > Fontane > Fontana in Piazza Cairoli

Fontana in Piazza Cairoli

Fontana in Piazza Cairoli

La fontana è ubicata nel giardino voluto dal barone Guglielmo Huffer e progettato a proprie spese nell’intento di donare alla città uno spazio verde. La proposta di Huffer, inoltrata nel 1886, venne approvata dall’Amministrazione capitolina nel 1888 e realizzata contestualmente ai lavori di sventramento per l’apertura di via Arenula.

Autore: Edouard André
Datazione: 1890
Materiali: granito del Foro, granito di Baveno

La progettazione dell’area verde fu affidata ad Edouard André (1840-1911), famoso architetto di giardini. Per la realizzazione della fontana l’architetto francese dovette tener conto della prescrizione della Commissione Archeologica Comunale che lo obbligava a reimpiegare una tazza romana, costituita da un unico blocco di granito del Foro, rinvenuta nel 1887 nel corso dello scavo di fondazione di una casa in piazza dei Cenci.
André ideò la fontana seguendo una tipologia ormai collaudata: la tazza antica, sostenuta da un balaustro a pianta quadrata ornato da volute negli angoli, si erge al centro di un bacino ottagonale in granito di Baveno, ed è sormontata da un altro catino circolare.

L’originaria decorazione del balaustro superiore in bronzo o bronzo ferrato, con delfini avvolti intorno a tridenti, è andata perduta, mentre si è conservata la data “1890” in bronzo, che ricorda l’inaugurazione del giardino avvenuta nel maggio di quello stesso anno. Sul bordo della vasca ottagonale, in prossimità di uno spigolo, è inciso il nome dell’architetto.

La fontana è stata sottoposta a restauro nel 1999.

Informazioni pratiche

Indirizzo
Via Cairoli - Piazza Cairoli